Vendita cibi arricchiti e senza in aumento

Gli alimenti tradizionali non stanno passando un buon periodo dato che ultimamente l’italiano preferisce i cibi speciali (free from e rich-in) ovvero quelli che riportano in etichetta la totale mancanza o l’arricchimento di particolari componenti.
Questo è stato messo in luce da uno studio effettuato dall’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, dove si evince che tutti i prodotti denominati “”senza”” hanno raggiunto una quota di mercato di quasi 7 miliardi di euro facendo segnare una crescita del 3,6% in un solo anno.
Per quanto riguarda quelli denominati “”arricchiti”” l’aumento su base annua è stato del 7,9% con un giro d’affari che ha superato i 2,2 miliardi di euro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.